Breve presentazione dell’Associazione

L’ Associazione Scuola & Futuro è nata nel 1999 dal desiderio forte di alcuni genitori di poter vivere la scuola più da vicino, per capirla meglio e per poter cogliere opportunità di crescita non solo rivolte ai figli, ma alle famiglie in un contesto di ampio respiro per coltivare sentimenti di apertura e condivisione verso gli altri.

Infatti, se i genitori riescono ad avvicinarsi all’ambiente in cui per parecchie ore vivono i propri figli e magari costruiscono qualcosa con e per la scuola, acquisiscono una diversa sensibilità nei confronti della scuola stessa. Essa si “spoglia” dell’immagine stereotipa dell’Istituzione che eroga cultura diventando luogo dove “coltivo la cultura”. Cultura trova un sinonimo in civiltà e la nostra associazione ambisce a una società civile per noi e soprattutto per i nostri figli. Per i bambini fortunati e anche per i meno fortunati, partendo dalla scuola che diventa punto di incontro senza differenze, luogo dove si cresce e si imparano non solo le materie curricolari ma anche la passione, la condivisione, la correttezza e la solidarietà.

Nel corso di questi anni abbiamo collaborato con la scuola elementare del Plesso Coppino e la scuola media Ugo Foscolo intervenendo in sinergia secondo i bisogni del momento.

Ne sono solo alcuni esempi l’attivazione della biblioteca, il ripristino di alcuni locali della scuola, il mercatino di Natale – che ci aiuta a raccogliere fondi da devolvere a UGI (Unione Genitori Italiani che opera presso l’ospedale Regina Margherita), alla scuola e ad un fondo di solidarietà per bambini disagiati del Circolo Didattico Coppino/Falletti/Rignon (ad inizio scuola, a fronte di reali ed oggettive necessità, forniamo il materiale didattico necessario).

L’Associazione vive grazie alla fattiva collaborazione dei soci, dei volontari e di personale retribuito, cioè di tutti coloro che mettono a disposizione un po’ del proprio tempo e delle personali competenze.

Cerchiamo di dare una mano alle famiglie in difficoltà economica e vorremo farlo in maniera più consistente in quanto ogni anno le difficoltà si moltiplicano e interessano un numero di famiglie sempre più alto. Il progetto di Studio Assistito è infatti nato per l’anno scolastico 2010‑2011, per venire incontro alle esigenze delle famiglie dopo i consistenti tagli effettuati dal Governo.

Pertanto l’aiuto che ci siamo proposti di dare alle famiglie disagiate,  ha concretamente bisogno di sovvenzioni al fine di poter ridurre al minimo il costo del nostro intervento nella scuola.

Ringraziamo per il sostegno e la partecipazione con cui vorrete condividere la nostra avventura.